White Code: al via il servizio di assistenza sanitaria per studenti stranieri e fuori sede


L’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata” è lieta di offrire un nuovo servizio, che consentirà agli studenti italiani fuori sede (residenti in regioni diverse dal Lazio) ed agli studenti stranieri, di accedere gratuitamente all’assistenza sanitaria di base.

Il servizio, fortemente voluto dal prof. Giuseppe Novelli – Rettore della Nostra Università, dal dott. Giuseppe Colpani  – Direttore Generale dell’Università di Tor Vergata e dalla dott.ssa Tiziana Frittelli – Direttore Generale del Policlinico Tor Vergata ed organizzato dal prof. Stefano Marini, presidente dell’IMS (International Medical School), dal prof. Andrea Magrini, UOSD di Medicina del Lavoro e dal prof. Tonino Marsella, Medicina Legale. Il servizio sarà completamente gratuito per tutti gli studenti italiani fuori sede, per gli studenti europei in possesso di numero ENI, per gli studenti di qualsiasi nazionalità iscritti all’SSN/SSR. Agli studenti che ne manifestino la necessità, sarà fornito tutto il supporto per la regolarizzazione della propria posizione rispetto al Servizio Sanitario Regionale.

Un ambulatorio sarà aperto, per ora in via sperimentale, il lunedì ed il giovedì pomeriggio (h. 14-16), presso i locali di pertinenza della UOSD di Medicina del Lavoro, al secondo piano del PTV.

Gli studenti si potranno recare presso tale ambulatorio senza necessità di appuntamento e potranno usufruire delle seguenti prestazioni:

  • visita medica non specialistica con esame obiettivo;
  • ECG e misurazione della pressione arteriosa;
  • prescrizioni, a giudizio del medico che effettua la visita, di terapia medica, esami ematochimici o strumentali, visite specialistiche;
  • rilascio certificati per attività ludico-motoria.

È prevista la presenza, all’interno del servizio, di un medico e di un laureando dell’IMS, che potrà coadiuvare il medico nelle visite a studenti con barriere linguistiche, facilitando il loro accesso alle cure primarie.

Nell’ambito del servizio è prevista inoltre la presenza di un nutrizionista, per l’inquadramento ed il trattamento di disturbi alimentari, nonché per la prescrizione di diete personalizzate.

All’interno dell’ambulatorio non è prevista la possibilità di effettuare vaccinazioni, prestare assistenza in condizioni di emergenza/urgenza, effettuare medicazioni chirurgiche od altre procedure interventistiche e diagnostiche.

Scarica il comunicato
Condividi la pagina